Il mistero del fumo irritante/2

6 08 2007

Avevamo scritto di questo mistero dell’estate 2007 in un precedente post.

Sul sito di Arpat era già stata pubblicato, nei giorni scorsi, un articolo su questo argomento (vedi qui).

Questa è la risposta di Arpat alle numerose e-mail che abbiamo inviato nei giorni scorsi.

Gentile sig. [Nome e Cognome],
Le forniamo informazioni circa gli odori presenti nell’aria ed interessanti la zona di Peretola, Quaracchi, Ponte all’Indiano, Cascine e Argingrosso e facciamo seguito alle mail pervenute alla casella postale urp ARPAT per comunicarle che il Servizio Sub Provinciale Firenze Sud Est di ARPAT ha effettuato diversi sopralluoghi al fine di individuare la fonte degli odori, oggetto di segnalazioni della popolazione, nella zona di Via Pistoiese, Via Pratese, e Zona Peretola. Il Servizio sopramenzionato ha effettuato sopralluoghi sia in orario diurno che notturno, sia in attività produttive che in aree abbandonate, tenendo conto anche delle diverse segnalazioni, di volta in volta, indicate dai cittadini. Di recente è stato anche effettuato un sopralluogo notturno insieme ai Carabinieri; il sopralluogo ha interessato le zone comprese fra via Pistoiese e via Pratese nel tratto interessante la zona dell’abitato di Peretola, dalla quale provengono molte segnalazioni, ma anche le zone poste oltr’Arno, come la zona dell’Argingrosso. Al momento non sono stati individuati né la fonte, né la sostanza all’origine del fenomeno descritto dalla cittadinanza, quanto effettuato sinora da ARPAT è stato posto all’attenzione del Comune di Firenze e del Dipartimento di Prevenzione della ASL. Allo stato attuale queste sono le informazioni che siamo in grado di fornirle, sarà nostra cura tenerla informata sullo stato delle notizie relative alla situazione dell’odore nella zona dove risiede.
Per quanto riguarda la situazione dell’amianto presso la ex Gover Le forniremo notizie quanto prima, in via generale ARPAT richiede, come primo passo, tramite il Comune, informazioni a/ai titolare/i dell’immobile inerenti lo stato di conservazione del manufatto, il piano di manutenzione/conservazione ed il nominativo del responsabile di tale piano.
Cordiali saluti
URP ARPAT

Che dire … Grazie per la risposta.

E’ già un primo passo, speriamo il primo di una lunga serie … sicuramente “vigileremo” sui successivi.

Annunci

Azioni

Information

One response

15 10 2007
Il mistero del fumo irritante/5 « Condominio di via del Pesciolino

[…] del fumo irritante” durante l’estate? Se volete, potete rileggerli qui: [*] primo, secondo, terzo e quarto. Nel quarto post si riprendeva, integralmente, un Comunicato di Arpat, apparso sul […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: