Ecoincentivi ed agevolazioni per l’acquisto di veicoli nuovi (“euro 4” o “euro 5”)

14 09 2007

Aggiornamento: leggi qui, Nessuna rottamazione nel 2008 -Non ci saranno più gli ecoincentivi.

Si parlava, qualche tempo fa, di eco-incentivi per cambiare la propria auto o moto. Ma cosa prevede, esattamente, la Finanziaria 2007? Leggi il seguito di questo post, tratto da Il Sole 24Ore – L’esperto risponde; se preferisci, puoi leggerlo anche on-line a questo indirizzo.

Banner_FumoIrritante

 Continua a leggere …

La Finanziaria 2007 ha previsto agevolazioni, sotto forma di esenzione dalla tassa automobilistica e di bonus economico, per l’acquisto di un veicolo “euro 4” o “euro 5” a fronte della rottamazione di un vecchio veicolo “euro 0” o “euro 1”. La finalità è di ammodernare il parco auto con l’acquisto di veicoli ecologici per rispondere alle istanze cogenti sul fronte della tutela ambientale e per rispettare le indicazioni europee: chi più inquina, più paga. Motivo per cui, i veicoli più inquinanti, da quest’anno, pagano un “bollo auto” più alto. Sintetizziamo i diversi benefici, che vanno richiesti, si noti bene, al momento della rottamazione o dell’acquisto con contestuale rottamazione.
Solo rottamazione:
chi rottama, entro il 31 dicembre 2007, un’autovettura o un veicolo a uso promiscuo “euro 0” o “euro 1” e non ne acquista un altro, ha diritto a una riduzione sui costi della demolizione di massimo 80 euro. Il contributo viene anticipato dal demolitore autorizzato: sono tali solo coloro che sono autorizzati dagli enti locali (di solito, le Province) a rilasciare al cittadino il certificato di rottamazione che lo esonera da ogni responsabilità.
Oltre allo sconto sulla rottamazione, si può chiedere il rimborso dell’abbonamento annuale al trasporto pubblico per il comune di residenza, di domicilio o della città dove si lavora. Ma per l’attuazione della previsione manca ancora la pubblicazione di un decreto interministeriale.
Acquisto e rottamazione:
per incentivare l’acquisto di autovetture nuove “euro 4” (le “euro 5” devono essere ancora commercializzate) che emettono fino a 140 grammi di Co2 (anidride carbonica) al chilometro, è previsto un contributo di 800 euro, anticipato dal concessionario auto come “sconto” sulla vettura, oltre all’esenzione dal “bollo auto” per due annualità. Questa esenzione sale a tre annualità se il veicolo ha cilindrata inferiore a 1.300 cc o se, indipendentemente dalla cilindrata, l’acquirente ha un nucleo familiare con sei componenti non intestatari di autoveicoli.
Il veicolo deve essere acquistato dal 3 ottobre 2006 al 31 dicembre 2007; l’auto va immatricolata entro il 31 marzo 2008. Delle pratiche al Pra, con la conseguente richiesta di benefici, si occupa il concessionario auto che vedrà restituito dallo Stato il “bonus” come credito d’imposta.
I benefici aumentano tanto più il veicolo è ecologico.
Per l’acquisto di autovetture omologate dal costruttore, con alimentazione esclusiva o doppia, con gas metano o Gpl, nonché con alimentazione elettrica ovvero a idrogeno, il contributo anticipato dal concessionario è di 1.500 euro, e di 2.000 euro per gli autocarri “leggeri”, ossia di peso complessivo fino a 3,5 tonnellate. Il bonus sale di altri 500 euro se il veicolo acquistato ha emissioni di Co2 inferiori a 120 grammi per chilometro. Se si rottama un'”euro 0″ o un'”euro 1″, il bonus sale di ulteriori 800 euro. Il limite di emissioni cui fare riferimento è relativo al tipo di alimentazione meno inquinante riportato nella carta di circolazione. Anche in questo caso è prevista l’esenzione dal pagamento del “bollo auto” per due annualità; per tre se il veicolo ha cilindrata inferiore a 1.300 cc o se, indipendentemente, dalla cilindrata, l’acquirente, come già detto per il caso precedente, ha un nucleo familiare di sei componenti non intestatari di autoveicoli. Per questi veicoli più ecologici la Finanziaria concede un lasso temporale più ampio per godere dei benefici: il contratto d’acquisto può essere stato stipulato a partire dal 3 ottobre 2006 e comunque fino al 31 dicembre 2009, con immatricolazione entro il 31 marzo 2010. Per i veicoli con alimentazione esclusivamente elettrica o a idrogeno, non riscontrandosi emissioni di Co2, il beneficio è di 2.000 euro. Di tutte le pratiche si occupa il concessionario che, come detto, riceverà il credito d’imposta dallo Stato.
Veicoli successivamente trasformati a gas metano o Gpl:
nel caso in cui il veicolo “euro 0” o “euro 1” venga trasformato a gas metano o Gpl, la legge prevede dal 2007 al 2009 un rimborso, per il tramite dell’installatore che si occupa della pratica, di 350 euro, ma il fondo di quest’anno è già esaurito. È di 650 euro il rimborso – anche questo importo è fruibile per il 2007, 2008 e 2009 fino a esaurimento dei fondi – per ogni trasformazione di un veicolo “euro 4” a Gpl o gas metano entro tre anni dall’immatricolazione. Rientrano in questa categoria anche i veicoli venduti già equipaggiati Gpl o metano ma non omologati dal costruttore. Per i veicoli trasformati, il “bollo auto” rimane fermo alle tariffe 2006.
Motocicli:
bonus sulla rottamazione di 80 euro e esenzione dal “bollo” per cinque annualità, in caso di demolizione di un motociclo “euro 0” a fronte dell’acquisto, dal 1° dicembre 2006 al 31 dicembre 2007, di un motociclo “euro 3”.
Requisiti soggettivi per ottenere gli ecoincentivi:
il motociclo o l’autoveicolo da demolire può essere intestato all’acquirente o a un familiare risultante dallo stato di famiglia. Il concessionario, entro 15 giorni dalla consegna del veicolo nuovo, deve consegnare a un demolitore autorizzato il veicolo da rottamare e chiedere la radiazione dal Pra. Il vecchio veicolo può anche essere stato demolito anteriormente alla data di acquisto del veicolo nuovo direttamente dal proprietario, purché dal 3 ottobre 2006.
Possono fruire degli incentivi sia le persone fisiche che le persone giuridiche purché ci sia corrispondenza di intestazione al Pra fra il veicolo da rottamare e il nuovo acquistato.
Leasing:
con un’interpretazione estensiva, il ministero dell’Economia e delle finanze ha accordato i benefici ai locatari che rottamano un veicolo a loro intestato (o a un familiare convivente), mentre, come di consueto, il veicolo nuovo verrà intestato alla società di leasing.
Eredi:
nel caso di rottamazione di un veicolo intestato a una persona deceduta, l’erede che subentra in tutti i diritti e gli obblighi che fanno capo a questi – il de cuius – può beneficiare degli ecoincentivi, sia nel caso di contestuale acquisto di un veicolo nuovo, che nel caso di rottamazione senza sostituzione.
Cointestazioni:
gli ecoincentivi vengono concessi anche in caso di acquisto di un veicolo nuovo da cointestare a due soggetti a fronte di un veicolo da rottamare intestato a uno solo di questi soggetti, o a un familiare convivente con uno dei nuovi intestatari risultante nel suo stato di famiglia.
Parimenti, si può godere degli ecoincentivi se viene consegnato per la rottamazione un veicolo intestato a due o più persone non legate da un rapporto di familiarità e ne viene acquistato uno nuovo intestato a uno solo di questi soggetti o a un familiare convivente con uno di loro. Gli altri cointestatari del veicolo da demolire dovranno sottoscrivere una dichiarazione di consenso all’operazione.

Annunci

Azioni

Informazione

3 responses

28 11 2007
Niente incentivi per l’auto? No problem: passo al gas … « Condominio di via del Pesciolino

[…] incentivi per l’auto? No problem: passo al gas … 28 11 2007 Niente incentivi per i nuovi acquisti di auto o moto previsti dalla Finanziaria 2008? Ne avevamo già parlato […]

23 04 2009
PETER

salve, qualcuno potrebbe dirmi se riceverò mai i 350 euro per aver trasformato a gas la mia auto collaudata nel 2008? grazie mille.

11 03 2013
yareads.com

naprawdę super

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: