Il mistero del fumo irritante/7

17 10 2007

… sottotitolo: Ci hanno preso in giro per una estate intera!

Scopriamo qualcosa di più sugli impianti di conglomerati bituminosi, del tipo di quello che ci siamo ritrovati dietro casa.

Molto utile, a questo scopo, è uno studio dell’ “Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro” intitolato “IMPIANTI DI PRODUZIONE DEI CONGLOMERATI BITUMINOSI – valutazione e contenimento dei rischi lavorativi” (anno 2004, in formato PDF oppure HTML), che evidenzia alcuni dei fattori di rischio a cui sono soggetti i lavoratori della categoria.

In particolare, nella premessa, viene evidenziata, come pericolo ed elemento ad alta criticità, “[…] la presenza di una pluralità di fattori di rischio: esposizione ad agenti chimici pericolosi (polveri, vapori) o cancerogeni, a rumore, a vibrazioni […]” nonchè “[…] l’elevato impatto ambientale che questo comparto ha sul territorio […]”.

Continuando a leggere lo studio di INAIL citato sopra, si scopre che in relazione alle attività lavorative a cui sono soggetti i lavoratori che si trovano a contatto con tali conglomerati bituminosi nella catena di montaggio dell’Impianto “[…] i pericoli maggiori … sono connessi all’esposizione a vapori generati dal bitume e dagli oli B.T.Z. e diatermici. … Gli estratti di bitume che hanno subito un processo di stripping al vapore, i bitumi raffinati all’aria e le miscele dei due, sono classificati nel gruppo 2B, ossia possibili cancerogeni per l’uomo […] Il NIOSH (National Institute of Occupational Safety and Health) raccomanda di considerare i fumi di asfalto come potenziali cancerogeni occupazionali. … La cancerogenicità dei bitumi è legata alla presenza nei fumi di idrocarburi policlici aromatici (IPA), alcuni dei quali sono classificati dalla IARC come possibili cancerogeni per l’uomo, gruppo 2A (benzo[a]antracene, benzo[a]pirene, dibenzo[a,h]antracene) o probabili cancerogeni, gruppo 2B (naftalene, indeno[1,2,3-cd]pirene, benzo[b]fluorantene, benzo[j]fluorantene, benzo[k]fluorantene). […]“.

Inoltre, se quanto affermato fino a ora non fosse ancora sufficiente a generare “panico” e “terrore” in chi legge, da uno studio (epidemiologico, internazionale, che ha interessato 8 paesi) promosso da IARC, emerge che esiste una correlazione tra le lavorazioni sopra citate e “[…] un eccesso di tumori polmonari […]”. Si afferma inoltre che “[…] Gli olii combustibili B.T.Z. e gli oli diatermici sono cancerogeni riconosciuti, contrassegnati dalla frase di rischio R 45 (“Può provocare il cancro”); particolare importanza assume l’olio diatermico utilizzato nello scambiatore di calore per mantenere a temperatura il bitume. Gli stessi agenti cancerogeni sopramenzionati si sviluppano anche dai processi di combustione e pirolisi degli oli combustibili e diatermici. A questi si aggiunge l’idrogeno solforato (H2S), irritante, non presente nelle materie prime tal quali, ma generato quale sottoprodotto, e la soda caustica (idrossido di sodio, NaOH), sostanza tossica utilizzata in quantità discrete. […]”.

E’ vero che questi effetti riguardano i lavoratori, o per meglio dire, principalmente i lavoratori: ma nell’ambiente queste sostante ci vanno a finire comunque e l’ambiente, nel nostro caso, è l’aria che respiriamo quotidianamente! Ed i venti, che trasportano le sostanze ed i fumi, non riconoscono i palazzi, le strade, i quartieri. “Inondano” tutto l’ambiente circostante e, di conseguenza, tutti coloro che ci vivono.

Ed i bruciori di gola, le irritazioni delle prime vie respiratorie … sono il meno che possa capitarci!

Ma perchè quest’Impianto di conglomerati bituminosi, non da sempre ma da alcuni mesi, ci tempesta di questi “sgradevoli” fumi?

>>>> 3.a Puntata, domani il seguito.

Puntate precedenti: 1.a, 2.a

Annunci

Azioni

Information

2 responses

15 02 2008
Il mistero del fumo irritante/9 « Condominio di via del Pesciolino

[…] precedenti: 1.a, 2.a, 3.a, […]

15 02 2008
Il mistero del fumo irritante/8 « Condominio di via del Pesciolino

[…] Puntate precedenti: 1.a, 2.a, 3.a […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: