Figli di un Dio minore?

28 01 2008

Interessante quest’interrogativo, vero?

Alle volte, visto tutto quello che ci sta accadendo intorno, ma soprattutto visto quello che le Istituzioni non fanno, ci si sente davvero “figli di un Dio minore”, per riprendere il titolo di un film che ebbe, a suo tempo, un grande successo (era il 1986).

Questo è un articolo apparso su 055news.it, il Quotidiano fiorentino online al servizio dei cittadini che parla di Firenze e della sua cronaca. Lo si può leggere on-line, qui, oppure (integralmente) sotto, dopo il salto di pagina.

Buona (e attenta) lettura …

122 famiglie abitanti di via del Pesciolino: sono figli di un Dio minore?
26/01/2008 – 12:02

Banner_FumoIrritante

Forse molti di noi sapranno collocare geograficamente via del Pesciolino; zona Le Piagge. Quartiere difficile, dove purtroppo atti vandalici, scippi, furti e delinquenze di ogni tipo sono il quotidiano.
Anche questo lo sappiamo: come sappiamo che le condizioni igieniche della zona sono pessime e che con tutto l’amianto dismesso e disponibile della ex Gover si potrebbe costruire un comodo dormitorio in grado di ospitare tutti i senzatetto d’Italia… peccato sia cancerogeno!
Forse tutti noi siamo anche al corrente del problema degli irregolari (soprattutto rumeni) che vivono nei capannoni abbandonati della zona in condizioni igienico-sanitarie incredibili alimentando una fucina di microcriminalità sempre più selvaggia e incontrastabile.
Quello che forse non sappiamo, o non vogliamo sapere è che qui, in via del Pesciolino risiedono 122 famiglie. In un grande condominio disposto a ferro di cavallo, con un cortile interno in comune cercano dignitosamente di vivere, a volte anche di sopravvivere lottando e cercando di far sapere a tutti i cittadini di Firenze “Patrimonio dell’umanità” le loro condizioni e e i loro problemi spesso inascoltati.
Un esempio? Da molti mesi, in questa zona, i cittadini respirano, giorno dopo giorno, un fumo irritante, misterioso. Si presuppone sia nocivo perchè la gente sta male. Molte sono state le segnalazioni fatte alle Autorità competenti (Comune, Provincia, ARPAT, Asl) ma che, almeno a giudicare dai risultati, sono rimaste inascoltate.
Da dove provengono questi fumi irritanti ? Quasi certamente dalla Conglobit spa, strana fabbrica nata esclusivamente per l’estrazione di materiali dall Arno e trasformatasi tra i “fumi e le nebbie”, tra i permesi e le certificazioni in una società per azioni che produce asfalto e bitumi vari. Già; ma la gente continua a star male.
Nel frattempo sono sorti a 50 metri 2 asili nido comunali che ospitano circa 50 bambini (forse per assuefarli ai fumi fin da piccoli?). Da tanti, troppi mesi i cittadini di via del Pesciolino attendono delle risposte per sapere esattamente cosa potrebbe accadere alla loro salute e a quella dei loro figli tra degli anni: risposte che si fanno attendere, autorità che latitano e burocrazie che rimandano.
Ci sono ad oggi solo due punti certi di tutta questa faccenda:

Punto primo: secondo l’indagine fatta nel 2004 dall’INAIL dal titolo “IMPIANTI DI PRODUZIONE DEI CONGLOMERATI BITUMINOSI – VALUTAZIONE E CONTENIMENTO DEI RISCHI LAVORATIVI” gli impianti di conglomerati bituminosi come la Conglobit presentano vari fattori di rischio per la sicurezza e la salute di chi ci lavora e di chi vive nelle vicinanze soprattutto per colpa delle emissioni che contengono idrocarburi policiclici aromatici che sono potenzialmente cangerogeni e irritanti per le vie respiratorie.

Punto secondo: la Conglobit spa fornisce bitumi e affini al Comune partecipando alle varie gare di appalto e subappalto per il rifacimento del manto stradale fiorentino.

Questi due punti ci fanno fortemente sospettare che ci siano davvero cittadini di serie A e di serie B; in questi casi viene sempre da sperare in un cambiamento di direzione di vento che faccia andare i fumi verso una zona meno popolare in grado di “irritare gli animi e i nasi” di un quartiere più importante delle Piagge in modo che il problema venga finalmente affrontato.
Lo sappiamo, è brutto fare certi pensieri ma come disse qualcuno ” a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca”.
Intanto noi di http://www.055news.it un’altro punto fermo lo possiamo aggiungere ai due precedenti.

Punto terzo: i cittadini di via del Pesciolino non si fermeranno, sono agguerriti e pronti a far valere i propri diritti e da oggi avranno anche il nostro giornale come alleato per dare voce a tutte le situazioni di alienante degrado che sono costretti loro malgrado a subire soltanto perchè “figli di un Dio minore.”

Banner_FumoIrritante

Annunci

Azioni

Informazione

One response

20 10 2008
Degrado a “go-go”: ma nessuno fa niente? « Condominio di via del Pesciolino

[…] A qualcuno potrebbe venire il dubbio, serio, che gli abitanti di questa zona sono davvero “Figli di un Dio minore” (per citare il titolo di un post di qualche tempo fa; leggi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: