Caduta di pezzi di cemento al Ponte all’Indiano

13 10 2008

Dopo la chiusura dei 200 spazi sosta gratuiti sotto il Ponte all’Indiano per motivi di sicurezza i residenti della zona di via Baracca chiedono interventi veloci per la riparazione e la manutenzione del Ponte all’Indiano e il ripristino dei parcheggi“.

Lo dichiarano il consigliere di F.I. Pdl Jacopo Bianchi e il presidente del comitato per la vivibilità di Firenze Guido Castelnuovo Tedesco.

Giovedì 7 agosto e martedì 30 settembre sono stati chiusi ben 2 parcheggi per un totale di circa 200 spazi sosta gratuiti perché dal Ponte all’Indiano erano caduti dei pezzi di cemento. Fui io, dichiara Bianchi – il 30 settembre scorso a seguito di una segnalazione di alcuni cittadini sul sito web http://www.SosConsigliere.it ed un sopralluogo in via Baracca attraverso i Vigili del fuoco e la Polizia Municipale – a far chiudere il parcheggio per ovvi motivi di sicurezza”.

[Segue interrogazione]

INTERROGAZIONE URGENTE
Oggetto: interroga il Sindaco per avere informazioni in merito al viadotto dell’Indiano
Il sottoscritto Consigliere Comunale, ricordato che il 30 settembre u.s. è stata disposta la chiusura per motivi di sicurezza di uno dei parcheggi ubicati sotto il viadotto dell’Indiano, nella zona di via Baracca; considerato infatti che, a seguito di una segnalazione proveniente da cittadini residenti nella zona, il sottoscritto ha chiamato Polizia Municipale e Vigili del Fuoco i quali, accertata la caduta dal ponte di pezzi di cemento, anche di notevoli dimensioni, hanno ordinato ai residenti di allontanare le auto e successivamente hanno inibito l’accesso al parcheggio;. ricordato che il 7 agosto u.s. è stata chiusa la rampa di accesso al viadotto dell’Indiano con provenienza da via Pistoiese verso viale Gori, a causa del cedimento di una trave di appoggio della struttura metallica portante e appreso dalla stampa che la valutazione delle conseguenze della rottura verificatesi avrebbe comportato un lavoro lungo e complesso; . appreso che è stato effettuato un intervento di messa in sicurezza della rampa mediante un piastrino prefabbricato di sostegno alla parte ceduta, per evitare un ulteriore sprofondamento e il possibile ribaltamento; . viste le determinazioni dirigenziali n. 7258 del 27.08.08 e n.7398 del 17.09.08 con le quali sono stati finanziati interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza del viadotto dell’Indiano a seguito del cedimento degli appoggi della trave curva in acciaio della rampa in ascesa dalla via Pistoiese, per una spesa di 15.340,33 €; . vista la determinazione dirigenziale n.5371 del 18.06.08 che definisce il quadro economico relativo ad un intervento di manutenzione straordinaria del Ponte all’Indiano per un importo complessivo di 413.400,21 €; . appreso che nel mese di settembre sarebbe stato predisposto un progetto per l’intervento di ripristino completo della struttura lesionata; . ritenuto che gli episodi sovradescritti di caduta dei pezzi cemento dal viadotto possano costituire un segnale di allarme sulla staticità del ponte e che pertanto si renda necessario, dopo l’intervento di chiusura immediata del parcheggio, chiarire la causa che li ha determinati; . considerato che l’Indiano è sottoposto quotidianamente ad un grosso carico per il passaggio di mezzi anche pesanti che, a causa degli incolonnamenti, sostano o transitano molto lentamente riempiendo interamente l’arcata del ponte; . considerata l’urgenza motivata dalla necessità di garantire la sicurezza dei numerosissimi mezzi in transito nel viadotto
INTERROGA IL SINDACO PER SAPERE
1) Con quale periodicità viene effettuato il monitoraggio del ponte all’Indiano e quali sono i risultati dell’ultimo controllo effettuato; 2) quali sono le prescrizioni in termini di manutenzione ordinaria e straordinaria previste per garantire condizioni di staticità strutturali; 3) quali interventi di manutenzione sono stati realizzati nel tempo e se, dal momento del collaudo del ponte, sono stati effettuati interventi strutturali di consolidamento statico; 4) quali sono i dati relativi al carico massimo consentito dalla struttura anche in funzione dell’usura; 5) quando verrà realizzato l’intervento di ripristino del viadotto a seguito delle lesioni verificatesi nello scorso mese di agosto e se i lavori comporteranno la chiusura al traffico del ponte e per quanto tempo; 6) se intende procedere con una verifica sulle attuali condizioni del ponte al fine di garantire la sicurezza dei veicoli in transito, a seguito della caduta di pezzi di cemento sul parcheggio sottostante; 7) se sussistono le condizioni di sicurezza per riaprire i parcheggi posti sotto il ponte all’Indiano nella zona di via Baracca. Jacopo Bianchi

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: