Domande, domande, domande…

7 03 2009

Cari condomini, mi chiamo Anna Maria Salvi e abito al civico 9. Sono qui per raccontarvi una storia infinita di cui sono protagonista insieme alla mia famiglia e che, forse, in un altro momento i protagonisti siete stati anche voi. In questa storia ci sono altri attori: un amministratore, una cooperativa e una ditta costruttrice.

La storia inizia nel luglio del 2008, quando nel bagno dell’appartamento al piano di sotto compare una perdita d’acqua. Il proprietario dell’appartamento, come da normale prassi, invia la segnalazione all’amministratore corredata da apposita documentazione fotografica. E’ tutto risolto, penserete voi, ebbene no, da questo momento inizia un lungo periodo di telefonate alla cooperativa che si dichiara non responsabile e all’amministratore che sostiene di aver avviato la pratica presso l’assicurazione. Sono passati otto mesi e nessuno si è ancora interessato alla risoluzione del problema: il bagno di sotto continua a gocciolare e il bagno dell’appartamento al piano di sopra non può essere utilizzato.

 Il 4 dicembre 2008, dopo la prima di tante giornate di pioggia, nel soffitto della mansarda del mio appartamento compare una macchia d’acqua che, con il passare dei giorni ed il continuo piovere, si “moltiplica” fino ad interessare il solaio del piano sottostante. “Cosa fare? E’ notte fonda, aspetterò domani mattina per telefonare all’amministratore…”  Mattina dopo: invio di foto via e-mail e telefonata all’amministratore: “l’amministratore non c’è dica a me signora…” Secondo voi è bastato? Sicuramente no. Telefonate su telefonate e tante belle e fantasiose risposte dalle varie collaboratrici di turno. Arriva la sera della riunione condominiale e in quell’occasione, porto con me le foto aggiornate con i danni che la pioggia aveva continuato a fare: le macchie si estendevano a vista d’occhio. In quell’occasione, l’amministratore, con molta solerzia, sollecita l’intervento alla cooperativa. I giorni passano e risposte non ce ne sono. Con il mio pacchetto di foto e tanta speranza vado direttamente alla cooperativa. Dopo ancora una settimana di silenzio richiamo la cooperativa che mi comunica di aver inviato la segnalazione del problema via e-mail alla ditta costruttrice. Dopo una breve tregua, è ricominciato a piovere e per me ricominciano “i turni di vedetta” all’acqua che si infiltra da tutte le parti.

Cari condomini, la storia sarebbe finita ma non ho un finale da raccontarvi. A questo punto ho solo domande:

1. Internet (mail etc.) non dovrebbe velocizzare la comunicazione?

 2. L’amministratore non dovrebbe seguire le pratiche fino alla risoluzione del problema e non preoccuparsi solo di spedirle ad altri? Lo paghiamo anche per questo…

3. La cooperativa, a cui abbiamo pagato la casa, non dovrebbe fare in modo che la ditta costruttrice assolva i suoi compiti in tempi brevi? Vi ricordo che la responsabilità in capo alla ditta costruttrice è di 10 anni, ne sono passati già 5.

4. Il nostro rappresentante presso la cooperativa non dovrebbe sollecitare la cooperativa alla risoluzione dei nostri e dei suoi problemi? O è solo un numero?

5. I protagonisti di questa storia che lavoro fanno? I politici? Se così fosse, vi ricordo che siamo in campagna elettorale…

Se qualcuno di voi è in grado di darmi una risposta o un consiglio su cosa fare per risolvere questi problemi ve ne sarò grata. Quando all’inizio dicevo che ognuno di noi si trova o si potrebbe trovare ad affrontare questi problemi, mi riferisco anche a tutte le magagne che si sono riscontrate nella struttura dell’intero palazzo e che riguardano le parti condominiali. Anche questi problemi, nonostante i numerosi solleciti fatti alla cooperativa, non sono ancora del tutto risolti. Spero ancora che ci sia una soluzione dei miei problemi, anche se la mia fiducia in chi dovrebbe risolverli comincia a diminuire per cui il 12 p.v. ho fissato un incontro con il mio avvocato.

Buona lettura Anna Maria Salvi

Annunci

Azioni

Information

One response

8 03 2009
Fredducci (M,7)

> Se qualcuno di voi è in grado di darmi una risposta
> o un consiglio su cosa fare per risolvere questi
> problemi ve ne sarò grata.

Risposte non ne ho.
Consigli neppure, credo che l’iter seguito sia giusto.

Ma interessamento sicuramente si.
Giro la segnalazione, in Cc, alla Cooperativa Unica ed al nostro Amministratore. Le loro risposte, com’è nello spirito di questo Blog, saranno pubblicate al pari delle domande/segnalazioni.
A presto, quindi …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: