“La destra non sa cosa fa la sinistra”: ma, allora, è vero?

23 04 2009

Oggi, dal quotidiano La Nazione, edizione di Firenze (questo l’articolo integrale):

“… Inaugurati stamani gli 8 chilometri di percorso pedociclabile lungo la riva destra dell’Arno da fare in bicicletta o a piedi, dalle Cascine (viadotto all’Indiano) a Signa (ingresso Parco Renai). All’inaugurazione erano presenti l’assessore all’ambiente di Palazzo Vecchio e dagli assessori all’ambiente di Signa e Campi. Il percorso realizzato in un po’ meno di due anni di lavori (costo complessivo circa 1milione 300mila euro) con 6 aree di sosta sistemate a verde con arbusti e alberi autoctoni e sedute in pietra, è in stabilizzato di cava, con tratti di pista in sacatrasparent di colore rosso lungo il parcheggio di via Piemonte e in prossimità della passerella dell’Indiano. Nella zona del parco dei Renai un tratto di pista è stato realizzato in asfalto rosso.Nella zona pertinente al Comune di Firenze, in via Piemonte, è stato realizzato un parcheggio scambiatore con 76 posti auto. A margine del parcheggio è stata recuperata un’area vasta di 7000 metri quadri attrezzata a verde, tavoli da pic-nic e posti bici. Un altro parcheggio per 25 posti per ciclomotori e motocicli è stato fatto in via S. Biagio a Petriolo presso l’imbocco della passerella dell’Indiano. L’intervento di realizzazione della pista ha comportato anche il recupero dei cinque sottopassi che servono da collegamento fra la pista e la città. E’ stata migliorata l’illuminazione, rifatti gli impianti fognari, rinnovata la pavimentazione stradale con il ripristino dei parametri murari in pietra, mattoni, cemento armato. E nel sottopasso di via S. Biagio a Petriolo è stato possibile realizzare un percorso pedonale differenziato da quello carrabile. E poi la segnaletica. In prossimità degli accessi alla pista sono stati collocati pannelli a colori che illustrano il percorso, fontanelli di acqua potabile. Nelle aree di sosta sono stati collocati pannelli in pietra lavica smaltata illustrativi e descrittivi della flora, della fauna e dei luoghi più particolari e curiosi che si vedono dall’altra sponda. …”

Tutto vero. In gran parte, almeno. Sicuramente è un’ottima cosa, una “ricchezza” per Firenze, per la sua periferia e per tutti i cittadini. Un’opportunità in più, un modo diverso per raggiungere posti interessanti, per fare una passeggiata all’aria aperta; una “sgambata fuori porta”, in bici o a piedi, divertente e simpatica. Alcuni aspetti, però, lasciano perplessi: il pic-nic sotto il Ponte all’Indiano, dove sono stati allestiti spazi ad hoc (ma la location, sinceramente, non è delle migliori). Oppure le fontanelle di acqua potabile che, però, di acqua (ancora) non ne erogano. Dettagli …

L’aspetto però molto inquietante è che, veramente, sul serio, “la destra non sa cosa fa la sinistra“. A destra della ferrovia, un percorso pedociclabile nuovo di zecca, costato 1 milione e 300 mila euro, quello di cui si parla nell’articolo. A sinistra della ferrovia, quindi a non più di 8/10 metri lineari da questo “magnifico” percorso, la Goricina, canale di deflusso di acque, abbandonata a se stessa così come le scarpate prospicenti. E non solo: sul primo tratto del percorso, quello che affianca via Piemonte, “strani” lavori delle Ferrorie dello Stato che tanto scalpore e tanta indignazione hanno fatto emergere nei cittadini della zona (ne avevamo parlato qui).

Mentre gli abitanti di via Piemonte, via Sardegna, via Molise, etc. si dannano l’anima per capire perchè il loro “ambiente” quotidiano cambia così radicalmente, longitudinalmente, a soli 10 metri di distanza in linea d’area, ciclisti e podisti beatamente si godono il “nuovissimo” percorso pedociclabile … E’ proprio vero, destra e sinistra non sono la stessa cosa …

Annunci

Azioni

Information

2 responses

24 04 2009
Barba Gianni

Facce di bronzo ….. !

Non sappiamo ancora se ci sono o ci fanno !
Basta venirea fare due passi in Via Piemonte e lungo la Goricina per rendersi conto come stanno le cose .
a) Dopo il sottopasso di via San Biagio a Petriolo esistono montagne di terra e materiale scavato dal Mugnone ,( guarda caso da tratto tra viale Redi e sbocco in Arno ,proprio al Piazzale le dell’Indiano ,che è tra dichiarato il più inquinato da ARPAT che ha eseguito negi anni 2006-2007 il monitoraggio ambientale di questo torrente) e che costituiscono ,in caso di pioggia ,un esempio di zona umida con laghetti di acqua stagnante,puzzolente i e zanzare a non finire visibile dall’alto (viadotto all’Indiano);
b) La distruzione degli orti di Via Piemonte ,Via Molise e la realizzazione di una discarica sempre pro Mugnone , se autorizzata abusiva ancora non sappiamo, ma sicuramente in un ‘area che il PRG destina a verde è cosa recente ed in atto e la cronaca cittadina e televisioni pubbliche e private ne’ hanno anche nei mesi e giorni scorsi parlato.
Buongiorno regione Toscana Rai 3 ha il 21 u.s mandato in onda un servizio nel quale si vede quale è la situazione…
Veramente occorre ancora tanto forza di volontà e autocontrollo per non indignarsi.
La verità dei fatti è di fronte a tutti anche se in questi ultimi giorni a accellerano alcuni lavori. Forse c’è in giro qualche inaugurazione pre elettorale.
Negli USA è a tutti noto come considerano e trattano chi racconta ” bugie ” ed in particolare quelli che ricoprono incarichi politici o responsabilità burocratico- amministrative!
Se applicassimo in Italia questo “indirizzo virtuoso” sarebbe una strage di seggioloni e aumenterebbero i disoccupati…
Non giungiamo a tanto vista la situazione generale ,ma almeno qualcuno
abbia il buon gusto di tacere e venire a nascondere la testa nei cumuli di terra del “Mugnone”.

Gianni Barba

4 05 2009
“Le Piagge, terra di frontiera” … « Condominio di via del Pesciolino

[…] bene le problematiche che più volte, anche su questo Blog (ne avevamo già parlato, sia qui che qui), abbiamo segnalato. Sicuramente da leggere (clicca qui per leggerlo o scaricarlo in […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: