IMU: pagamento (scadenze) e novità

4 05 2012

Precedenti articoli su IMU e detrazioni: leggi qui, qui e qui.

Dal prossimo 1° dicembre 2012 sarà consentito effettuare il versamento dell’Imu mediante bollettino postale. Per l’anno 2012 il pagamento dell’Imu sull’abitazione principale, e relative pertinenze, sarà effettuato in tre rate:

  1. la prima, pari a un terzo dell’imposta con aliquota di base e detrazione (entro il 16 giugno 2012);
  2. la seconda, pari a un terzo dell’imposta con aliquota di base e detrazione (entro il 16 settembre 2012);
  3. la terza, a saldo con conguaglio sulle rate precedenti (entro il 16 dicembre 2012).

I contribuenti hanno anche la possibilità di optare per il versamento dell’Imu 2012 in due sole rate, da corrispondere la prima entro il 16 giugno 2012 (in misura pari al 50% dell’imposta calcolata applicando l’aliquota di base e la detrazione prevista) e la seconda (entro il 16 dicembre 2012) a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno con conguaglio sulla prima rata.

La base imponibile Imu è ridotta del 50% per gli edifici storici, i fabbricati dichiarati inagibili e di fatto non usati. Fissato al 30 settembre 2012 il termine per la presentazione delle dichiarazioni Imu sugli immobili per i quali l’obbligo di dichiarazione è sorto dal 1° gennaio 2012 in poi.  Per i terreni posseduti e condotti da agricoltori professionali, il moltiplicatore da applicare alla rendita catastale aggiornata è 110 e non 135.

Per ora la situazione è questa, ma potrebbe cambiare ancora ed ancora, nonostante siamo a meno di un mese e mezzo dal pagamento dell’acconto, comunque cercherò ti tenervi aggiornati.

[Riccardo Geppetti, Tributarista]

P.S. [Ndr] Se avete domande, commentate questo post e l’esperto vi risponderà.

Precedenti articoli su IMU e detrazioni: leggi quiqui e qui.


Azioni

Information

6 responses

4 05 2012
Luigi

Buingiorno, se si e’ proprietario di un appartamento ancora in fase di ultimazione cioè senza impianti pavimenti intonaco e quindi non abitato, come ci si comporta?
Grazie mille

8 05 2012
riccardo

bisogna distinguere se l’immobile è una nuova costruzione o meno:
se è di nuova costruzione l’imu non è dovuta finche non ne abbiamo il possesso
se è un fabbricato già esistente l’imu è comunque dovuta
saluti

17 05 2012
Nino

Ciao Riccardo,
ho bisogno di alcuni chiarimenti, grazie in anticipo.
Sono divorziato, con 2 figli. Con la mia ex moglie sono proprietario, al 50%, di una abitazione: per me e per lei è la prima casa. Né io né lei abbiamo altri immobili di proprietà. La casa, il giudice, l’ha assegnata alla mia ex. Io vivo in affitto in un monolocale.

La domanda è questa: chi paga l’IMU? Io? La mia ex moglie? Entrambi al 50%? L’IMU devo pagarla anche io, nonostante non ci abiti più e nonostante il giudice abbia assegnato la casa a lei?

Ciao e grazie.

17 05 2012
riccardo

a differenza dell’ICI, per l’IMU L.214 del 22/12/2011 “l’assegnazione della casa coniugale al coniuge disposta a segiuto di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione” .
nel caso in oggetto è sua moglie che dovrà pagare l’IMU per il 100%, in quanto assegnataria del fabbricato, cosiderando ovviamente sia l’aliquota agevolata, che la detrazione per abitazione principale e la detrazione per i figli se non superano i 26 anni di età.

22 05 2012
Domenico BRUNO

Con la vecchia ICi l’amministratore del condominio per le parti comuni aveva la facoltà di provvedere anche direttamente al versamento dell’imposta che poi addebitava pro-quota dei millesimi ai condomini. Per l’IMU si può sostenere che l’Amm.re per le parti comuni (garage, casa paortiere, sala condominiale etc) possa procedere nello stesso modo e versare per conto dei condomi l’IMU ? Questo aspetto non è stato ancora chiarito nemmeno nella circolare ministeriale, sarei pertanto lieto di ricevere un vs. commento. Grazie Domenico BRUNO

1 06 2012
riccardo

mi scuso per il ritardo della risposta ma il lavoro chiama.
in effetti su questo punto mi sembra che non sia stato detto nulla.
quindi ritengo (insieme a me anche altri miei colleghi) che l’amministratore possa continuare, come già ha operato per l’ICI.
saluti
riccardo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: