Dietro Poggio, idee per un quartiere sostenibile (concorso di idee)

1 02 2013

Segnaliamo un’interessante iniziativa del Comune di Calenzano (provincia di Firenze) che chiude un percorso di collaborazione  e  partecipazione che ha visto il coinvolgimento dei cittadini nella definizione degli obiettivi da inserire nel bando di concorso.

L’area oggetto del concorso, denominata Dietro Poggio, si colloca tra le colline storiche di Calenzano e nelle immediate vicinanze del borgo medioevale. Ha un’estensione territoriale di circa 23 ettari e dagli anni ’60 ad oggi è stata esclusivamente utilizzata per scopi industriali. Con la redazione del nuovo piano regolatore quest’area è stata assunta come area risorsa per le future espansioni senza l’utilizzo di altro territorio ma mediante la riconversione degli insediamenti produttivi esistenti. Presenti nell’area e di recente costruzione sono due complessi di edilizia residenziale pubblica e un centro di accoglienza immigrati (interventi che hanno usufruito di finanziamenti pubblici)., oltre a un intervento di edilizia residenziale privata in fase di completamento. Quindi risulta un’area in cui, momentaneamente, “convivono” attività produttive e residenze che dovrebbero, a loro volta, dialogare con un intorno di grande pregio ambientale: le colline storiche e il parco territoriale di Travalle. L’espansione che immaginiamo dovrebbe configurarsi non come un nuovo quartiere ma come la “naturale espansione” dell’abitato esistente, nonostante l’aerea sia separata fisicamente da quest’ultimo da una tangenziale ad alto scorrimento veicolare. Per tutto questo non è un’area di facile progettazione ma è la sua sfida che la rende interessante.

Sabato 9 febbraio, alle ore 16, il Sindaco di Calenzano premierà i concorrenti nella sala convegni del nuovo palazzo degli uffici comunali, in piazza Gramsci 11. I 27 progetti emersi dal concorso saranno poi esposti in una mostra nella sala consiliare del municipio, in piazza Vittorio Veneto 12. La mostra si inaugura sempre il 9 febbraio alle ore 18 e rimarrà aperta fino al 23 febbraio.

Nel periodo della mostra si terranno inoltre due conferenze, nella sala convegni del nuovo palazzo degli uffici comunali, sul tema della riqualificazione urbana sostenibile. La prima, venerdì 15 febbraio alle ore 16, sarà a cura dell’architetto Francesco Alberti, ricercatore e docente di progettazione urbanistica presso il dipartimento di architettura dell’Università di Firenze. L’ultimo appuntamento sarà sabato 23 febbraio alle ore 11 con l’architetto Walter Nicolino, che si occupa di progettazione e ricerca, indagando sul modo in cui le tecnologie digitali influenzano l’architettura e lo spazio urbano.

Questo il programma completo, scaricabile da qui.

 


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: