Gli imprevisti e le emergenze si gestiscono meglio con il «Consiglio di Condominio»

21 09 2015

Durante l’estate in condominio le attività non si fermano. Non soltanto vi è da curare,
come sempre, l’erogazione delle spese, l’osservanza del regolamento, la tutela delle
parti comuni e la gestione dei servizi condominiali, ma si presentano specifiche
situazioni connesse alla stagione e alle sue caratteristiche.

Così, ad esempio, molti interventi sulle parti comuni (in particolare quelli che
riguardano i tetti e le coperture) devono, necessariamente, essere eseguiti nel periodo
estivo per evitare che le piogge o altri imprevisti metereologici possano comprometterne
la corretta esecuzione e i risultati.

Inoltre, l’apertura delle finestre imposta dal clima più caldo può accentuare i problemi
legati a immissioni di rumore (magari durante feste svolte sui terrazzi) e/o di fumi e
odori (a causa di inopportune grigliate).

Infine, gli appartamenti lasciati vuoti dai loro occupanti, che sono andati in ferie,
possono attirare i ladri, spesso facilitati dalle finestre aperte, e, quindi, se sono anche
presenti ponteggi per l’esecuzione di interventi di manutenzione in facciata o sulla
copertura, si possono verificare furti, rispetto a cui le sentenze hanno attribuito la
responsabilità, oltre che all’impresa esecutrice, anche al condominio, ai sensi dell’articolo
2051 del Codice civile, per l’insufficente controllo sulle parti comuni oggetti dei lavori e
di cui esso è custode.

Quindi, in sostanza, durante il periodo feriale, vi possono essere eventi imprevisti che
richiedono un intervento immediato, e anche se l’amministratore si è diligentemente
organizzato, cercando di prevenire le emergenze e lasciando i propri recapiti, a volte è
necessaria una presenza fisica e concreta per risolvere i problemi insorti e tutelare gli
interessi comuni.

Proprio per questo, nel Regolamento di molti condominii è previsto il “Consiglio di
Condominio” deputato, da un lato, ad affiancare e coadiuvare l’Amministratore nelle
decisioni per le quali non vi è il tempo sufficiente a convocare l’assemblea, e, dall’altro,
a risolvere i problemi più urgenti e/o di minor rilievo.

Tale organo, che, prima della riforma, era previsto esclusivamente dai singoli
regolamenti, e, spesso, quindi, disciplinato in modo diverso da un condominio all’altro,
ora, a seguito delle modifiche introdotte dalla legge 220/2012, è espressamente
menzionato dall’ultimo comma dell’articolo 1130 bis del codice civile, il quale prevede
che «l’assemblea può anche nominare, oltre all’amministratore, un consiglio di
condominio composto da almeno tre condomini negli edifici di almeno dodici unità
immobiliari» il quale «ha funzioni consultive e di controllo».

Insomma, il condominio che non lo ha dovrebbe proprio istituirlo, anche in assenza di
una previsione del regolamento condominiale. Infatti, sono proprio i consiglieri che,
durante il periodo feriale, mantengono i contatti con l’amministratore, sostituendolo per
le necessità più urgenti.

(Fonte, IlSole24Ore)

Annunci




Oggi, ore 18:00, Assemblea di Condominio

23 02 2010

Oggi, alle ore 18:00, presso Abitare srl, a Scandicci (Piazza A. Gramsci 4/B), nella Sala Riunioni che si trova al piano terra, si terrà l’Assemblea di Condominio. Ne avevamo già parlato qui.

Questo l’Ordine del Giorno:

  1. Bilancio consuntivo 01/12/2008 – 30/11/2009 e ripartzione.
  2. Conferma o revoca Amministratore. Nomina Consiglio di Condominio.
  3. Preventivo 01/12/2009 – 30/11/2010, ripartizione e rate.
  4. Varie ed eventuali
Per la consultazione, ecco la  Convocazione ufficiale ed il Bilancio Consuntivo dell’esercizio appena concluso.




Assemblea di Condominio 2010: convocazione

12 02 2010

L’annuale Assemblea di Condominio si terrà il giorno 23 febbraio 2010 alle ore 18:00 presso Abitare srl, a Scandicci (Piazza A. Gramsci 4/B), nella Sala Riunioni che si trova al piano terra.

Questo l’Ordine del Giorno:

  1. Bilancio consuntivo 01/12/2008 – 30/11/2009 e ripartzione.
  2. Conferma o revoca Amministratore. Nomina Consiglio di Condominio.
  3. Preventivo 01/12/2009 – 30/11/2010, ripartizione e rate.
  4. Varie ed eventuali
Verranno consegnate nei prossimi giorni, tramite lettera, la Convocazione ufficiale, il Bilancio Consuntivo dell’esercizio appena concluso (in anteprima, qui), quello preventivo e la ripartizione delle spese condominiali.




Consiglio di Condominio: 27 ottobre 2009

22 10 2009

Il prossimo 27 ottobre 2009, alle ore 21, si riunirà il Consiglio di Condominio: la partecipazione è riservata, per ovvi motivi logistichi e di opportunità, agli 11 Consiglieri nominati dall’Assemblea.

Ogni condòmino può far riferimento al “proprio” Consigliere di Condominio per evidenziare problemi, argomenti, proposte, ect. che potranno essere inseriti nell’Ordine del Giorno e quindi dibattuti in tale sede. Oppure, più semplicemente, può lasciare un commento a questo post.





Consiglio di Condominio: 24 marzo 2009

25 03 2009

Alle ore 21,00 di ieri si è riunito il Consiglio di Condominio. Sono stati discussi, ed affrontati, i seguenti temi/argomenti:

  1. Incontro con UNICA scrl. E’ stato fissato per il giorno 07 aprile 2009, alle ore 17.30, presso gli uffici di Firenze (V.le Matteotti). In questa occasione verranno discussi gli interventi previsti per il nostro condominio e non ancora eseguiti;
  2. Imbiancatura scale. Raccolti alcuni preventivi, verranno inviati ad ogni Consigliere per la condivisione con tutti gli altri Condòmini;
  3. Cortile e giardino. Viene deciso di comprare i cestini da installare nel cortile e di provvedere a corredare le aiuole con piante floreali. A questo proposito, Simone suggerisce di chiedere un preventivo ad una ditta che attualmente presta la propria opera nel condominio di via Tiziano, vicino alla Coop. di Ponte a Greve, che sembrerebbe applicare prezzi convenienti;
  4. Rispetto delle parti comuni. Considerato che si va verso l’estate, sarebbe opportuno ricordare a tutti (con specifica comunicazione scritta, a firma dell’Amministratore) il rispetto delle parti comuni e il rispetto degli orari del “silenzio”, soprattutto riferito all’uso del cortile;
  5. Parcheggio selvaggio. La situazione del parcheggio lungo strada prospiciente l’accesso ai corselli garages non è tra le più felici; macchine parcheggiate senza ordine e, soprattutto, in zone non consentite. Tale modo di parcheggiare ha creato non pochi problemi ai mezzi di soccorso (leggi ambulanze) che hanno avuto grosse difficoltà a raggiungere gli ingressi delle abitazioni. Poiché impedire l’accesso ai mezzi di soccorso (e può determinare situazioni di pericolo) non si esclude, in alcuni casi, l’intervento, su chiamata, della Polizia Urbana per far rimuovere le macchine. Sarebbe opportuno inserire anche tale promemoria nella lettera prevista al punto 4;
  6. Cartello numeri civici. Il cartello installato all’inizio strada non è visibile; questo problema era già stato segnalato all’atto della realizzazione/posa in opera dello stesso. Bisognerebbe trovare una soluzione alternativa. Tra l’altro, il problema dei numeri civici si ripresenta nel momento in cui si utilizza il cortile per accedere alle varie scale dove i numeri civici sono inesistenti. L’apposizione “ufficiale” dei numeri civici all’ingresso secondario sembrerebbe proibita dalla legislazione vigente. Pertanto, si provvederà (come è stato suggerito) a stampare i numeri su carta bianca (formato A5, plastificata), collocandoli al vetro, interno, della porta di ingresso prospiciente il cortile di ciascuna scala;
  7. Disinfestazione. L’Amministratore provvederà alla disinfestazione per le zanzare;
  8. Convenzione UNICA – Comune di Firenze. Lorenzo fa un breve resoconto dell’incontro avuto con l’assessore Tea Albini riguardante la modifica della nostra convenzione. Purtroppo le notizie non sono positive in quanto il nostro Condominio, configurandosi come programma di riqualificazione urbana (PRU), non consente di eliminare i vincoli previsti in convenzione, tra i quali quello più importante riguarda il prezzo di vendita degli appartamenti. Maria illustra la relazione che ha redatto e che viene distribuita a tutti i Consiglieri. Il contenuto della relazione riguarda essenzialmente la descrizione dei programmi di riqualificazione urbana (PRU) e delle leggi correlate. Viene deciso che il neo Comitato “Gli Amici di via del Pesciolino” continui ad impegnarsi su questo fronte poiché la modifica della convenzione e la conseguente eliminazione dei vari vincoli in essa contenuti è un aspetto che riguarda tutti i Condòmini. A tale proposito viene proposto di indire una riunione con tutti gli aderenti al Comitato e nell’occasione istituire definitivamente le varie cariche del direttivo.

Alle ore 23,00 la riunione si conclude.





Consiglio di Condominio: 13 novembre 2008

14 11 2008

E’ stato pubblicato il resoconto della riunione del Consiglio di Condominio di ieri sera.
Per leggerlo, clicca qui oppure vai al post di ieri.





Consiglio di Condominio: convocazione per il 13 novembre 2008

10 11 2008

Il 13 novembre 2008, alle ore 21, si riunirà il Consiglio di Condominio: la partecipazione è riservata, per ovvi motivi logistichi e di opportunità, agli 11 Consiglieri eletti.

Questo, al momento, l’Ordine del Giorno:

  • Costituzione comitato: conferimento cariche e scelta del nome
  • Parcheggio motorini nei corselli dei garage
  • Lavori di ripristino UNICA – resoconto di Raveggi
  • Esame dei preventivi delle ditte di pulizia
  • Aggiornamento. Al momento nessun nuovo tema è stato proposto.

    Ogni condòmino può far riferimento al “proprio” Consigliere di Condominio per evidenziare problemi, argomenti, proposte, ect. che potranno essere aggiunti all’Ordine del Giorno e quindi dibattuti in tale sede. Oppure, più semplicemente, può lasciare un commento a questo post.

    Leggi il seguito per vedere gli argomenti trattati e cosa è stato deciso.

    Leggi il seguito di questo post »