Vohabolario fiorentino: “Bellino”

28 09 2008

BELLINO: 1) “Guarda, bellino!“, nell’espressione italiana “guarda che bello”. Si dice, per esempio, a un bimbo
piccolo mostrandogli un balocco o un oggetto per farlo stare buono. Comunque, “bellino” si riferisce
all’oggetto, non al bimbo, come potrebbe interpretare un non toscano. 2) Preceduto dall’esclamazione
“Oh” nell’intonazione “Oh bellinooo…”, viene detto a qualcuno che ci sta veramente stancando con il
suo atteggiamento o i suoi discorsi.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Bécero”

27 09 2008

BÉCERO: Persona rozza, volgare nei modi ma soprattutto nel parlare. “E gl’è un bécero di nulla”, traduzione (italiano) “È proprio una persona rozza”.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Belliho”

21 09 2008

BELLIHO: Ombellico.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Babbaleo”

20 09 2008

BABBALÈO: Babbeo, grullo, stupido. “Va’ ‘ia, va’ ‘ia babbalèo”, tradotto (italiano) “Smettila di fare lo stupido”.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Beccare” e “Beccarsi”

14 09 2008

BECCARE: 1) Riuscire nell’intento. “L’ho becca’o”, traduzione (italiano) “L’ho preso”. 2) Ammalassi, prendere una malattia. “Ho becca’o l’influenza”, traduzione (italiano) “Ho preso l’influenza”. 3) Essere sorpresi in fragrante, “T’ho becca’o”, traduzione (italiano) “Ti ho scoperto”. 4) Sinonimo di imbroccare e cuccare, “Che n’hai becca’a nessuna te?”, traduzione (italiano) “Hai fatto colpo su nessuno?”.

BECCARSI: 1) Vedersi, incontrarsi, “Ci si becca”, traduzione (italiano) “Ci si vede”. “In do’ ci si becca?”, traduzione (italiano) “Dove ci si incontra?”.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Barroccio”, “Barroccino”

13 09 2008

BARROCCIO: Carretto da trasporto merci trainato da cavalli, a differenza del calesse, adibito a trasporto di persone.
BARROCCINO: Carretto che circolava per le strade di Firenze vendendo differenti articoli. Per esempio,
esisteva il barroccino del cenciaiolo, che vendeva tele e stracci; il barroccino del gelataio, che ovviamente
vendeva i gelati, etc. Alle volte trasportava (vedi foto) anche persone.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)





Vohabolario fiorentino: “Bahato”

7 09 2008

BAHATO: Cariato (di dente) oppure Bacata (la mela). “T’hai i’ dente bahato”, traduzione (italiano) “Hai un dente cariato”. “Codesta mela l’è bahata, mangiala te”, traduzione (italiano) “La mela che hai preso è bacata, mangiala pure te”.

(”Vohabolario fiorentino”, grazie a Ilaria Andreucci, Silvia Cacioli, Fabio Menchetti, Nicole Mrusek e Stefano Rosi)