Delibere e maggioranza

L’assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita con l’intervento dei condòmini che rappresentano i 2/3 del valore dell’edificio ed i 2/3 dei partecipanti allo stesso.
In altri termini è necessario considerare sia le persone fisiche (i condòmini), così come effettivamente presenti o rappresentate in assemblea, sia il valore millesimale di ciascuna proprietà immobiliare facente capo agli intervenuti.
Le delibere adottate dall’assemblea sono valide se riportano il voto favorevole della metà+1 degli intervenuti che rappresentino almeno il 50% del valore dell’edificio. Laddove l’assemblea non possa deliberare per mancanza di numero, l’art. il 36 c.c. dispone che la stessa sia convocata per una seconda volta il giorno successivo alla prima convocazione o comunque non oltre dieci giorni dalla stessa.
Per la regolare costituzione dell’assemblea in seconda convocazione non è imposto un tetto minimo di partecipazione ma la legge per la validità delle deliberazioni assembleari richiede un numero di voti pari ad almeno un 1/3 dei condomini e ad almeno un 1/3 dei millesimi.
Non tutte le deliberazioni possono però essere validamente prese con le maggioranze previste per la seconda convocazione. Infatti, le decisioni che concernono:
– nomina o la revoca dell’amministratore,
– liti attive o passive che esorbitano dalle attribuzioni dell’amministratore stesso,
– mutamento di destinazione dei locali del portiere
– le riparazioni straordinarie di notevole entità
devono essere prese con la maggioranza prevista per l’assemblea in prima convocazione. Sono invece sufficienti le maggioranze richieste per la seconda convocazione le delibere riguardanti:
– l’approvazione del rendiconto consuntivo annuale,
– del preventivo annuale,
– la manutenzione ordinaria,
– le riparazioni urgenti e necessarie,
– gli ammodernamenti della cosa comune.
Le innovazioni (es. installazione di un’antenna centralizzata; trasformazione del cortile condominiale in parcheggio) devono sempre essere prese con il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti al condominio ed i 2/3 del valore dell’edificio.
Gli interventi di recupero di un unico immobile composto da più unità abitative può essere disposto dalla maggioranza dei condomini che rappresentino almeno la metà del valore dell’edificio.
La stessa maggioranza è inoltre sufficiente per deliberare validamente in materia di impianti antincendio (L.7 dicembre 1984 n. 818), abbattimento di barriere architettoniche (L. 9 gennaio 1989 n. 13), costruzione di parcheggi al piano terreno o interrato dell’edificio (L. 24 marzo 1989 n. 122), sicurezza degli impianti elettrici (L. 5 marzo 1 990 n.46), contenimento energetico e quindi trasformazione di sistemi di riscaldamento condominiale (L.9 gennaio 1991 n. 10).
Devono essere deliberate all’unanimità:
– approvazione, modificazione, sostituzione del regolamento condominiale contrattuale;
– la ricostruzione del l’edificio perito (es. crollato o inagibile) per oltre i 3/4;
– vendita di cose comuni,
– attribuzione a terzi di diritti sulle cose comuni (es.: servitù);
– alterazione architettonica dello stabile;
– innovazioni gravose o voluttuarie non suscettibili di proprietà separata;
– autorizzazione al distacco dal riscaldamento centralizzato da parte di alcuni condomini;
– modifica ai criteri stabiliti dalla legge per la ripartizione delle spese fra i condomini.

Annunci

6 responses

30 01 2008
CECCHERINI NICO

Buongiorno,
è con vero stupore che apprendo un sito di un condominio, fatto in maniera esemplare tanto da insegnare a molti colleghi.
Complimenti.
Ceccherini Rag. Nico

31 01 2008
Fredducci (M,7)

Risposta per @CECCHERINI NICO

La ringrazio, a nome di tutti, per il suo commento di apprezzamento.
Per il futuro speriamo di essere sempre “all’altezza” degli obiettivi che ci siamo prefissati …

Saluti

21 05 2008
BIAGIO CIGNO

Ho chiesto all’Amministratore del condominio di inserire all’O.d.G. la problematica relativa alla modifica dell’ascensore onde consentire l’accesso ad un ragazzo disabile in carrozzina. l’Amministratore non ha inserito la richiesta alla prima convocazione utile. Che fare?

1 06 2008
Angelo Bolzan

In assemblea hanno deciso di rifare la grondaia con canalina in rame non necessaria come possiamo dissociarsi ?
N.B dato il clima condominiale non siamo presenti in assemblea.

17 02 2009
Mauro

Salve, innanzitutto le faccio i miei complimenti per il sito, vorrei porle un quesito a cui non riesco ancora a trovare risposte.
Sono costretto a subire con la mia famiglia le angherie della signora settantenne del piano di sopra che dalle 7,30 del mattino fino alle 23,30 circa gira per casa sbattendo le ciabatte e spostando il mobilio strusciandolo sul pavimento. Abbiamo provato a comunicare il nostro disagio con le buone maniere e ci ha risposto che non era lei, che ci sbagliavamo e che potevano essere rimbombi provenienti da altre abitazioni.. siamo passati dall’amministratore, abbiamo compilato un esposto dai carabinieri e addirittura una notte che era imbizzarrita li abbiamo chiamati.. niente, lei continua a trottare come un lipizzano.. vorremmo sapere se è possibile chiedere al condominio di partecipare all’isolamento acustico del nostro appartamento essendo la signora sorda ai nostri appelli, forse così facendo potremmo sensibilizzare gli altri condomini e mettere fine ad una faccenda che mette a dura prova i nostri nervi. grazie a presto.. Mauro

5 10 2011
sabino

Buon giorno, una palazzina di nove piani deve essere dotata di impianto antincendio.Esiste una normativa di legge che impone questo impianto?
Se si, esiste anche una scadenza? Grazie
sabino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: